venerdì 10 giugno 2011

L'olio e la salvia




"Nonna, ti ricordi le dosi della focaccia alla salvia?"
"Non ci sono dosi, si fa ad occhio. E comunque più o meno posso solo dirti le dosi per due forme."
"Bene, allora poi io divido per due"
"No, se dividi per due non viene bene. Devi farne due per volta".
Non ho osato ribattere quindi...


Ricetta per 2 focacce alla salvia

Tritare un pugno di foglie di salvia e metterle a bagno in un bicchiere di latte tiepido nel quale avrete già sciolto un cubetto di lievito.

Versare il miscuglio di latte, lievito e salvia in una ciotola. Versare sopra al liquido 800 grammi di farina, due cucchiai d'olio d'oliva e una presa di sale. Iniziare ad impastatre gli ingredienti facendo in modo che il sale sia l'ultimo a toccare la parte liquida (non chiedetemi cosa voglia dire, ambasciator non porta pena).

Dopo aver lavorato a lungo l'impasto dividerlo in DUE parti, disporlo in DUE teglie e lasciar lievitare per un'ora e mezza. Cospargere abbondantemente con olio d'oliva (e quando mia nonna, parlando di olio, dice abbondantemente, intende ABBONDANTEMENTE).
Cuocere in forno caldo (180 gradi) per 20-30 minuti.



1 commento:

giu ha detto...

La foto della latta d'olio è di Mivu. Ma forse non è una latta d'olio?